Laura

LauraPiccole storie dall’Uganda. Laura

Ci sono momenti magici in cui si dimenticano le fatiche e le delusioni. Osservare Laura rende felici. E’ una bimba splendida, ha due giorni e purtroppo la sua mamma e’ morta durante il parto. Lei ancora non lo sa e nei suoi sonni sereni sembra possedere il mondo intero.

Maresa Perenchio (volontaria neuropsichiatra)

CondividiShare on FacebookEmail this to someone

Genesis

GenesisPiccole storie dall’Uganda. Genesis

Sono di nuovo qui e, come sempre, ci sono altre storie da raccontare. C’è  un bimbo arrivato da poche settimane in Orfanotrofio. Ha due anni, gli hanno dato un  nome nuovo “Genesis”, perché quello che aveva prima “Gonorrea” era troppo.  Me lo presentano, ha una gonnellina e subito penso di avere sbagliato bambino ma è lui, del resto qui si mette quello che capita basta coprirsi un po’. E’ piccolo, uno sguardo attento, indagatore, disponibile al contatto. E’ sordo e per questo non parla, ma sorride subito e incanta. E’ stato portato da noi da una moglie di suo padre. La sua storia sembra  incredibile ma non è altro che il risultato della guerra che per anni ha funestato questi territori. Genesis è il figlio di due ex bambini rapiti nel Nord dell’Uganda. La sua mamma è viva ed è ancora in Congo con i ribelli del LRA (Lord Resistence Army), il papà invece è l’aiutante di un capitano dello stesso movimento attualmente operante anche nella Repubblica Centro Africana dove continua ad esserci la guerra. Il papà ha molte mogli e in questo momento Koni, il capo dei ribelli, vuole sbarazzarsi delle donne e dei bambini, soprattutto quelli disabili, che creano ostacoli ai suoi spostamenti. Per questo il bimbo e la sua “step mother” sono ritornati in Uganda dove sono stati accolti da Gusco una organizzazione che si occupa degli ex bambini soldato e li aiuta nel loro reinserimento.  Genesis è stato mandato da noi perché è rimasto drammaticamente solo nel suo completo silenzio. Nerina, una splendida volontaria Italiana si è subito presa cura di lui, si parlano, si capiscono e si vogliono bene,  Genesis avrà altre mamme aspettando la sua mamma vera.

Maresa Perenchio (volontaria neuropsichiatra)

CondividiShare on FacebookEmail this to someone