Francois

francoisPiccole storie dall’Uganda. Francois

C’è un Ospedale nel West Nile al confine con il Congo. Un Ospedale missionario, ad Angal. Francois è nato lì due anni fa. La sua mamma è morta di parto dopo un taglio cesareo e il papà è ritornato in Congo per accudire gli altri figli. Francois è stato affidato a Susan, l’ostetrica che aveva assistito la mamma durante il parto. Un bel bambino sano e intelligente. Un anno fa malaria cerebrale che ha cambiato la sua vita. Ora, non sente, non vede, ha problemi motori e l’epilessia.  Susan non riesce più ad occuparsi di lui perché deve lavorare ed ha altri orfani a cui badare e vuole che Francois possa avere la riabilitazione di cui ha bisogno.  Oggi arriva accompagnata da medici italiani che sostengono l’ospedale. E’ una bella signora, alta, uno sguardo fiero e triste che va oltre. Tiene il bambino stretto in braccio come un oggetto delicato e prezioso. Sa che è qui per lasciarlo, ma non è pronta.  Prendiamo dolcemente Francois dalle sue braccia, lui sembra non accorgersene. Lei si allontana per non mostrare le sue lacrime. Anche noi siamo commosse e ci stringiamo attorno al bambino in un grande protettivo abbraccio.

Maresa Perenchio (volontaria neuropsichiatra)

CondividiShare on Facebook
Facebook
0Email this to someone
email
CondividiShare on Facebook
Facebook
0Email this to someone
email

About Silvia Morandini

Fondatrice associazione e volontaria