Grazie agli amici di Campotamaso!

20150516_234209[1]Sabato scorso abbiamo trascorso una bellissima serata in compagnia degli amici di Campotamaso dove abita il nostro Paolo che, come tutti sapete, attualmente è al St.Jude. Oltre alla cena buonissima abbiamo condiviso racconti e testimonianze con chi è stato volontario in Uganda ma anche con coloro che si stanno spendendo per raccogliere fondi sul territorio. Grazie Lucia, Alessio, Matteo, Daniela, Stefano, Tiziana, Fer, Ilaria … a presto!

20150516_205721[1]

 

 

 

 

 

CondividiShare on Facebook
Facebook
0Email this to someone
email

Jackline

DSC00627Piccole storie dall’Uganda. Jackline

Jackline … dicono che passa inosservata, causa del suo corpo così esile e quel portamento così goffo, tipico dei bambini con sindrome d’autismo e alle sofferenze che la vita non le ha risparmiato. Ha solo 10 anni, quasi come i chili che pesa. Non è solo la magrezza che colpisce, in fondo al St.Jude si equivalgono quasi tutti in quanto a mole, ma ciò che incanta di Jackline è la sua danza. Quando si muove lo noti perché è così leggera e delicata da impattare con il resto della marmaglia vicina. Se poi riesci a catturare la sua attenzione ti sa regalare uno spettacolo di emozioni; come si adagia sulle tue gambe e ti sa guardare, muovendo le dita come se dovesse spostare una ragnatela mantenendo intatte le sue forme. Seguire il suo sguardo è un viaggio in un mondo che mai nessuno riuscirà a capire. Chissà se penserà a quando viveva in un recinto con le caprette. E’ sì, perché la sua disabilità l’ha destinata a sopravvivere un anno ad erba e belati. A cosa stai pensando piccola, dolce Jackline ora che sei salva al St.Jude? Penso alla tua forza. Non hai mai parlato ma basta guardarti per ascoltare il tuo dolore.

Silvia

CondividiShare on Facebook
Facebook
0Email this to someone
email