• PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)
  • PROGETTO ART STUDIO (in corso)

PROGETTO ART STUDIO (in corso)

Il progetto ART STUDIO nasce per dare l’opportunità ai bambini e ragazzi del St.Jude di sperimentarsi in attività creative con l’utilizzo di materiali di diverso tipo, per apprendere nuove competenze, divertirsi e crescere grazie alla presenza di educatori e volontari competenti.

La casetta dove si trova l’Art Studio si trova all’entrata del St.Jude e si compone di 2 stanze, una destinata ai laboratori e una dove vengono esposti i lavori svolti. Un’altra attività che fa parte del progetto è il confezionamento di prodotti da vendere in loco e in Italia durante le manifestazioni alle quali partecipa l’associazione VolontariAmo con il St.Jude.

Nell’aprile 2017 l’associazione ha voluto dare fiducia ad una nuova dipendente del St.Jude, JACKIE ATIM, che si occupa di portare avanti le attività dell’Art Studio iniziate da Carmen, comboniana laica ideatrice di questo laboratorio, che ha vissuto al St.Jude per circa 3 anni.

La sua richiesta di sostenere il progetto è subito piaciuta al CDA dell’associazione che ha deciso di finanziare per un primo anno lo stipendio di Jackie e coprire i costi di acquisto materiale per portare avanti i laboratori.

Nell’agosto 2017, io (Silvia) e Laura, una volontaria con la passione della moda e affezionata al St.Jude, sono scese a Gulu per monitorare il progetto e capire, insieme a Jackie e Josephine (coordinatrice), come impostare al meglio l’attività per garantire continuità nel futuro.

E’ stato un lavoro di vera collaborazione, dove ognuno ha potuto esprimere le proprie idee e sentirsi parte attiva del progetto. La storia di Jackie ci ha fatto capire quanto sia importante per lei questo lavoro e la sua energia e determinazione ci fanno tuttora credere che i progetti devono prima di tutto crescere dal basso e condivisi al cento per cento.

Vi presentiamo le prime idee pensate da Laura e Jackie con la collaborazione di una seconda sarta che già lavorava al St.Jude, Grace, diventata mamma all’inizio del mese di settembre. Benvenuto Acii!!

 

 

CondividiShare on Facebook0Email this to someone
CondividiShare on Facebook0Email this to someone

About Silvia Morandini

Fondatrice associazione e volontaria