Chi è volontario …

Uno degli obiettivi principali dell’associazione VolontariAmo con il St.Jude è creare rete fra tutti coloro che hanno vissuto, stanno vivendo o vivranno un’esperienza di volontariato al St.Jude Children’s Home.

E’ importante per noi valorizzare le esperienze e permettere ad ognuno di poter esprimersi al meglio, forti dei precedenti vissuti. Ogni anno il St.Jude ospita numerosi volontari ma nessuno si occupa di accoglierli e di orientarli all’interno della struttura. Ci siamo scontrate personalmente con questo problema e ora cerchiamo di colmarlo proponendoci come riferimento per tutti coloro che saranno volontari al St.Jude.

Favorire il volontariato significa conoscersi, valutare insieme, condividere prima di organizzare il viaggio vero e proprio. Crediamo che i volontari siano una risorsa importante per i bambini del St.Jude così come un’ottima opportunità per se stessi di vivere un’esperienza nuova, intensa e di sincera umanità. Questo è possibile se c’è un progetto pensato insieme valutando competenze, esperienze passate, risorse, ecc..

Il St. Jude Children’s Home è un luogo che merita rispetto, sensibilità e attenzione verso tutti coloro che ci abitano. Il volontario deve essere all’altezza di questo compito e avere un progetto definito che, una volta lì, potrà mettere in pratica.

 

IMG_0181

 

In Uganda

Sono accolti volontari che dimostrano spirito di adattamento e voglia di fare, mettendo in campo le proprie abilità, in grado di assistere i bambini e le mamme nelle attività quotidiane con rispetto e umiltà. Per la parte della Consolation Home sono sempre molto richiesti fisioterapisti, medici e infermieri.

L’associazione si riserva di valutare il periodo di permanenza adeguato per ogni persona. E’ comunque richiesta la conoscenza della lingua inglese (almeno a livello scolastico), un età minima di 18 anni e la possibilità di sostenere le spese di trasporto, visto, vitto, assicurazione, vaccini e eventuali spese mediche se necessarie. E’ obbligatorio assumere la profilassi per la malaria, effettuare le vaccinazioni necessarie e avere un’assicurazione sanitaria. Tutte le responsabilità sono a carico del volontario in quanto l’associazione svolge solo un ruolo informativo e organizzativo per facilitare l’esperienza al St.Jude.

Prima della partenza i nostri volontari sono invitati a condividere il REGOLAMENTO del St.Jude.

 

In Italia

Per tutti coloro che sono interessati a vivere un’esperienza al St.Jude possono scrivere alla nostra associazione mandando il proprio curriculum e una lettera di motivazione. In seguito la persona sarà contattata dall’associazione per un colloquio, anche telefonico, per valutare insieme la possibilità o meno di partire.

Chiunque abbia voglia di spendersi come volontario in Italia può aiutare la nostra associazione sul territorio attraverso l’organizzazione di raccolte fondi, manifestazioni, promozione e sostegno delle nostre attività.

Per qualsiasi informazione scriveteci all’indirizzo email   volontariamostjude@gmail.com

Esperienze da condividere …

 

 

 

CondividiShare on Facebook0Email this to someone